Torah Portion Re’eh / Porzione di Torah Re’eh

(L’Italiano segue sotto)

Shabbat Shalom!

This is the portion of Scripture that will be read during Shabbat (Saturday) morning services in synagogues around the world.   

Reeh.jpg

Re’eh (See / Behold)

Torah Portion: Deuteronomy 11:26-16:17

Shabbat Rosh Chodesh: Isaiah 66:1-24

Haftarah (Prophetic) Portion – maftir: Numbers 28:9-15

Brit Chadashah (New Testament/Covenant): Matthew 7:7-29, 1 John 4:1-6 

See (רְאֵה Re’eh),” says Moses to the people of Israel, “I place before you today a blessing and a curse: the blessing, if you obey the commandments of the LORD your God which I command you today; and the curse, if you do not obey the commandments of the LORD your God, but turn aside from the way which I command you today, to go after other gods which you have not known.” (Deuteronomy 11:26-28)

Last week in Parasha Eikev, Moses promised the Israelites that if they were obedient to the commands of the Torah, they would prosper in the Promised Land.

This week, as the children of Israel stand poised to cross over into the Jordan, God sets before the people two separate and distinct directions: a way of blessing if they choose to obey God’s commandments and a way of cursing if they choose to walk in disobedience to those laws.

These two directions, the blessing and the curse, are to be proclaimed on two mountaintops in the land: Mount Gerizim and Mount Ebal.

“Now it shall be, when the LORD your God has brought you into the land which you go to possess, that you shall put the blessing on Mount Gerizim and the curse on Mount Ebal.” (Deuteronomy 11:29)

Each one of us has been given this same choice to follow Him or not; in fact, the entire direction of our lives depends on which path we choose, the path of His blessing or of His curse. Yeshua (Jesus) the Messiah also told us of two paths, the narrow path that leads to life, and the broad path that leads to destruction. Sadly, it seems that few choose the narrow path. Most walk that broad path of destruction.

“Enter by the narrow gate; for wide is the gate and broad is the way that leads to destruction, and there are many who go in by it. Because narrow is the gate and difficult is the way which leads to life, and there are few who find it.” (Matthew 7:13-14)

Why does Yeshua, who is the Gate to salvation, tell us that the path of blessing is difficult, and that few enter His gate?

Because each day, we have to make hard choices between what our carnal nature desires and what is in alignment with the Ruach HaKodesh (Holy Spirit). To obey God requires that we crucify the desires of our flesh.

“I have been crucified with Messiah. It is no longer I who live, but Messiah who lives in me. And the life I now live in the flesh I live by faith in the Son of God, who loved me and gave Himself for me.” (Galatians 2:20)

Staying on the Path of Blessing During Trials

Sadly, human pride, love of sin, and opposition from spiritual forces of darkness keep many walking the broad path of destruction, preventing them from entering into a life of blessing through obedience to God. As well, too many new believers think that coming to faith in Yeshua and living a life of obedience to God are supposed to make all the problems and trials of life disappear. Yeshua did not promise this. In fact, He assured us that in this life we will have trouble. He Himself was persecuted, as were His followers. Despite that, we need not be discouraged. We can be of good cheer, joyful in the Lord, for He has overcome the world.

“I have told you these things, so that in Me you may have peace. In this world you will have trouble. But take heart! I have overcome the world.” (John 16:33)

“In all these things we are more than conquerors through Him who loved us.” (Romans 8:37)

Choosing to obey God’s commandments in times of trouble is not always easy, especially when the whole world seems to be going in a different direction.

Going against the current can take a great deal of exertion and determination, whether for spawning salmon or for people desiring to live a righteous life. It takes effort to swim against the current. Even simply making the choice to obey God can be excruciatingly painful. Yeshua experienced this in the Garden of Gethsemane when facing the choice to submit to God even to the point of death on the tree.

It was here, in the dark valley of decision that the battle was won, when Yeshua said,   “Father, if you are willing, take this cup from Me; yet not My will, but Yours be done.” (Luke 22:42)

This decision was so agonizing for Yeshua that He seemed to sweat drops of blood:  “Being in an agony He prayed more earnestly; and His sweat became like great drops of blood falling down to the ground.” (Luke 22:44)

We may not actually sweat drops of blood, but we may come to a crossroad in our lives where we must also decide whether to obey God’s will or to choose our own way, and the cost may seem beyond our ability to bear. But God has promised that His grace is sufficient for us in every circumstance.

Choosing to obey God will lead to blessing; however, we may not receive our full reward until Heaven. For that reason, we must always live with an eternal perspective, not allowing the trials of life to weaken our faith.

“Blessed is the man who remains steadfast under trial, for when he has stood the test he will receive the crown of life, which God has promised to those who love him.” (James 1:12)

The Steps on the Path of Blessing

“For you are a holy people to the LORD your God, and the LORD has chosen you to be a people for Himself, a special treasure above all the peoples who are on the face of the earth.” (Deuteronomy 14:2)

This Parasha emphasizes that the path of blessing includes not following false gods or false prophets. All elements of pagan worship must be purged from our lifestyle so that we may be the holy people that God has called us to be.

The narrow way described in Re’eh includes God’s commandments regarding the consumption of clean and unclean animals: “You shall not eat any detestable thing.” (Deuteronomy 14:3)

Clean and Unclean food.gif

 

Although many Christians consider these dietary commands abolished, Yeshua did not support this kind of thinking. He made this astounding statement: “Do not think that I came to destroy the Law or the Prophets. I did not come to destroy but to fulfill. For assuredly, I say to you, till heaven and earth pass away, one jot or one tittle will by no means pass from the law till all is fulfilled. Whoever therefore breaks one of the least of these commandments, and teaches men so, shall be called least in the kingdom of heaven; but whoever does and teaches them, he shall be called great in the kingdom of heaven.” (Matthew 5:17-19)

The path of blessing also includes giving tithes to the Levites, who were dependent on the people for their livelihood: You shall not forsake the Levite who is within your gates, for he has no part nor inheritance with you.” (Deuteronomy 14:27) 

Generosity toward the poor is also important. God said we are to open our hand and our heart to give to the poor in our land: “If there is among you a poor man of your brethren, within any of the gates in your land which the LORD your God is giving you, you shall not harden your heart nor shut your hand from your poor brother, but you shall open your hand wide to him and willingly lend him sufficient for his need, whatever he needs.” (Deuteronomy 15:7-8)

Prosperity and financial blessing are not simply the result of working hard. Neither is it owed to us because we are believers. It is dependent upon exercising the spiritual principles of sowing and reaping. As we give, it will be given back to us (Luke 6:38).  

God will bless us as we sow generous seeds in giving to the poor and to God’s faithful servants.

“You shall surely give to him, and your heart should not be grieved when you give to him, because for this thing the LORD your God will bless you in all your works and in all to which you put your hand.” (Deuteronomy 15:10)

Choosing the Path to Eternal Life

“But He was wounded for our transgressions, He was bruised for our iniquities; the chastisement of our peace was upon Him; and with His stripes we are healed.” (Isaiah 53:5)

One of the most important choices each one of us must make is whether or not to receive Yeshua the Messiah as the atonement for all of our sins and through Him receive eternal life. Our Messianic redemption (liberation / salvation / entrance into eternal life) is not something that we simply read about or hear preached. It is a not-so-distant reality.

When Yeshua returns, He will come on the clouds and every eye will see (Re’eh) Him. “Behold, He is coming with the clouds, and every eye will see Him, even those who pierced Him; and all the tribes of the earth will mourn over Him. So it is to be. Amen.” (Revelation 1:7)

This New Covenant Scripture about the Second Coming of the Messiah is founded on several Messianic prophecies in which the Hebrew prophets also foresee Adonai coming with the clouds: “A prophecy against Egypt: See, Adonai [YHVH] rides on a swift cloud and is coming to Egypt. The idols of Egypt tremble before Him, and the hearts of the Egyptians melt with fear.” (Isaiah 19:1) 

“In my vision at night I looked, and there before me was one like a son of man, coming with the clouds of heaven. He approached the Ancient of Days and was led into his presence.” (Daniel 7:13)

One day, we will all see the Son of man coming on the clouds with great power and glory! Until that day comes, may we choose to faithfully and diligently walk on the path of blessing, keeping His commandments and teaching others to do the same.

“Blessed rather are those who hear the word of God and obey it.” (Luke 11:28)

TO LISTEN TO OUR SHABBAT SERVICE FOR TODAY, PLEASE CLICK ON THE LINK AT THE BOTTOM OF THE PAGE. TO WATCH A VIDEO OF THE SERMON IN ENGLISH AND ITALIAN, PLEASE CLICK ON THE LINK AT THE BOTTOM OF THE PAGE. 

PER ASCOLTARE IL NOSTRO SERVIZIO SHABBAT PER OGGI, FARE CLIC SUL COLLEGAMENTO IN FONDO ALLA PAGINA. PER VEDERE UN VIDEO DEL SERMONE IN INGLESE E ITALIANO, FAI CLIC SUL LINK IN FONDO ALLA PAGINA.

Support Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy/Supporta Beit Shalom Congregazione Messianica, Pozzuoli, Napoli, Italia

Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy is a unique Messianic Congregation and Place of Worship for Jews in the Messiah Yeshua and gentiles with a heart for Israel, where they can find a shelter during time of persecution. Thanks for your donation that helps us to fulfil Hashem’s plan in the lives of His People in Israel and the diaspora. La Congregazione Messianica Beit Shalom, Pozzuoli, Napoli, Italia è una congregazione e luogo di culto Messianici unici per gli Ebrei nel Messia Yeshua e i Gentili con un cuore per Israele, dove possono trovare rifugio durante i periodi di persecuzione. Grazie per la tua donazione che ci aiuta a realizzare il piano di Hashem nella vita del Suo popolo in Israele e nella diaspora.

€100.00

Shabbat Shalom!

Questa è la parte della Scrittura biblica che verrà letta durante i culti mattutini dello Shabbat (Sabato) nelle sinagoghe e congregazioni Messianiche di tutto il mondo.

Re’eh (Vedi)

Porzione di Torah: Deuteronomio 11:26-16:17 

Haftarah (Porzione Profetica): Isaia 66:1-24 

Shabbat Rosh Chodesh – Maftir: Numeri 28:9-15 

Brit Chadashah (Nuovo Testamento/Patto): Matteo 7:7-29, 1 Giovanni 4:1-6

Guardate (רְאֵה Re’eh), io pongo oggi davanti a voi la benedizione e la maledizione. la benedizione se ubbidite ai comandamenti dell’Eterno, il vostro DIO, che oggi vi prescrivo; la maledizione, se non ubbidite ai comandamenti dell’Eterno, il vostro Dio, e se vi allontanate dalla via che oggi vi prescrivo, per seguire altri dei che non avete mai conosciuto”. (Deuteronomio 11:26-28)

La settimana scorsa nella Parasha Eikev, Mosè promise agli Israeliti che, se fossero stati obbedienti ai comandi della Torah, essi avrebbero prosperato nella Terra Promessa. Questa settimana, mentre i figli di Israele sono pronti a passare aldilà del Giordano, HaShem pone dinanzi al popolo di Israele due scelte distinte: benedizione se scelgono di obbedire ai comandamenti di HaShem e maledizione se scelgono di camminare nella disobbedienza alle Sue leggi. La benedizione e la maledizione devono essere proclamate su due cime montuose della terra: Monte Gherizim e Monte Ebal.

“E avverrà che quando l’Eterno, il tuo Dio, ti avrà introdotto nel paese che tu vai ad occupare, tu porrai la benedizione sul monte Gherizim e la maledizione sul monte Ebal”. (Deuteronomio 11:29)

Ad ognuno di noi è stata data la stessa scelta di seguire liberamente le nostre scelte nel perseguire o meno i Suoi comandamenti; infatti, l’intera direzione delle nostre vite dipende da quale sentiero scegliamo di percorrere, la via della Sua benedizione o della Sua maledizione. Yeshua (Gesù) il Messia ci ha anche detto di due sentieri, il sentiero stretto che conduce alla vita e l’ampio sentiero che porta alla distruzione. Purtroppo, sembra che pochi scelgano il sentiero stretto. La maggior parte cammina su quel vasto sentiero di distruzione.

“Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono coloro che entrano per essa. Quanto stretta è invece la porta e angusta la via che conduce alla vita! E pochi sono coloro che la trovano.” (Matteo 7:13-14)

Perché Yeshua, che è la Porta per la salvezza, ci dice che il sentiero della benedizione è difficile, e che pochi entrano attraverso la Sua porta?

Perché ogni giorno, dobbiamo fare scelte difficili tra ciò che desidera la nostra natura carnale e ciò che è in linea con il Ruach HaKodesh (Spirito Santo). Obbedire ad HaShem richiede che crocifiggiamo i desideri della nostra carne.

“Io sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me; e quella vita che ora vivo nella carne, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me”. (Galati 2:20)

Rimanere sul Sentiero della Benedizione Durante le Prove

Purtroppo, l’orgoglio umano, l’amore per il peccato, e l’opposizione da parte di forze spirituali delle tenebre ci porta a camminare lungo l’ampio sentiero della distruzione, impedendoci di entrare in una vita di benedizione attraverso l’obbedienza ad HaShem. Inoltre, troppi nuovi credenti in Yeshua pensano che l’aver fede in Yeshua e vivere una vita di obbedienza ad HaShem faccia sparire tutti i problemi e le prove della vita. Yeshua non lo ha mai promesso. Infatti, Egli ci ha assicurato che nella nostra vita avremo problemi. Lui stesso fu perseguitato, come lo furono i Suoi seguaci. Nonostante ciò, non dobbiamo scoraggiarci. Possiamo essere di buon animo, gioiosi nel Signore, perché Yeshua ha vinto il mondo.

“Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me; nel mondo avrete tribolazione, ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo.” (Giovanni 16:33)

“Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori in virtù di colui che ci ha amati” (Romani 8:37)

Scegliere di obbedire ai comandamenti di HaShem nei momenti difficili della vita non è sempre facile, specialmente quando il mondo intero sembra andare in una direzione diversa. Andare contro corrente può comportare un grande sforzo e determinazione,  così come i salmoni la vita dei credenti in Yeshua è controcorrente, i Suoi discepoli desiderano vivere una vita retta. Ci vuole sforzo per nuotare controcorrente. Anche solo fare la scelta di obbedire ad HaShem può essere terribilmente dolorosa. Yeshua lo ha sperimentato nel Giardino del Getsemani di fronte alla scelta di sottomettersi ad HaShem fino al punto della morte sulla croce. Fu qui, nell’oscura valle della decisione che la battaglia fu vinta, quando Yeshua disse, “Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia volontà, ma la tua.” (Luca 22:42)

Questa decisione fu così angosciante per Yeshua che egli sudava gocce di sangue: “Ed egli, essendo in agonia, pregava ancor più intensamente, e il suo sudore divenne simile a grumi di sangue che cadevano a terra”. (Luca 22:44)

Potremmo non sudare veramente gocce di sangue, ma potremmo giungere a un bivio nelle nostre vite in cui dobbiamo anche decidere se obbedire alla volontà di HaShem o scegliere la nostra strada, e il costo può oltrepassare la nostra capacità di sopportare la prova che stiamo affrontando. Ma HaShem ha promesso che la Sua grazia è sufficiente per noi in ogni circostanza. Scegliere di obbedire ad HaShem porterà alla benedizione nelle nostre vite; tuttavia, potremmo non ricevere la nostra piena ricompensa fino al Cielo. Per questa ragione, dobbiamo sempre vivere con una prospettiva eterna, non permettendo alle prove della vita di indebolire la nostra fede.

“Beato l’uomo che persevera nella prova, perché, uscendone approvato, riceverà la corona della vita, che il Signore ha promesso a coloro che lo amano”. (Giacomo 1:12)

I Passi sul Sentiero della Benedizione

“Poiché tu sei un popolo santo all’Eterno, il tuo DIO, e l’Eterno ti ha scelto per essere un popolo suo, un tesoro particolare fra tutti i popoli che sono sulla faccia della terra”. (Deuteronomio 14:2)

Questa Parasha sottolinea che il sentiero della benedizione include non seguire falsi dei o falsi profeti. Tutti gli elementi del culto pagano devono essere eliminati dal nostro stile di vita in modo che possiamo essere il popolo santo che HaShem ci ha chiamato per essere. La stretta via descritta in Re’eh include i comandamenti di HaShem riguardanti il ​​consumo di animali puri e impuri: “Non mangerai nessuna cosa detestabile.” (Deuteronomio 14:3)

Sebbene molti credenti Gentili considerino questi comandi alimentari aboliti, Yeshua non ha supportato questo tipo di pensiero. Ha fatto questa affermazione stupefacente: “Non pensate che io sia venuto ad abrogare la legge o i profeti; io non sono venuto per abrogare, ma per portare a compimento. Perché in verità vi dico: Finché il cielo e la terra non passeranno, neppure un iota, o un solo apice della legge passerà, prima che tutto sia adempiuto. Chi dunque avrà trasgredito uno di questi minimi comandamenti e avrà così insegnato agli uomini, sarà chiamato minimo nel regno dei cieli; ma colui che li metterà in pratica e li insegnerà, sarà chiamato grande nel regno dei cieli”. (Matteo 5:17-19)

Il sentiero della benedizione include anche la concessione della decima ai Leviti, che dipendevano dal popolo per il loro sostentamento: “Inoltre non trascurerai il Levita che abita entro le tue porte, perché non ha parte né eredità con te”. (Deuteronomio 14:27)  

Anche la generosità verso i poveri è importante. HaShem ha detto che dobbiamo aprire la nostra mano e il nostro cuore per dare ai poveri della nostra terra: “Se vi sarà qualche tuo fratello bisognoso in mezzo a te, in alcuna delle tue città del paese che l’Eterno, il tuo DIO, ti dà, non indurirai il tuo cuore e non chiuderai la tua mano davanti al tuo fratello bisognoso; ma gli aprirai generosamente la tua mano e gli presterai quanto gli occorre per venire incontro al bisogno in cui si trova”.  (Deuteronomio 15:7-8)

La prosperità e la benedizione finanziaria non sono semplicemente il risultato del duro lavoro. Esse dipendono dall’esercizio dei principi spirituali della semina e della mietitura. Come diamo, sarà restituito a noi (Luca 6:38). HaShem ci benedirà mentre seminiamo semi generosi nel dare ai poveri e ai servi fedeli.

“Dagli generosamente, e il tuo cuore non si rattristi quando gli dai, perché proprio per questo, l’Eterno, il tuo DIO, ti benedirà in ogni tuo lavoro e in ogni cosa a cui porrai mano”. (Deuteronomio 15:10)

Scegliere la Strada per la Vita Eterna

“Ma egli è stato trafitto per le nostre trasgressioni, schiacciato per le nostre iniquità; il castigo per cui abbiamo la pace è caduto su di lui, e per le sue lividure noi siamo stati guariti.” (Isaia 53:5)

Una delle scelte più importanti che ognuno di noi deve compiere è se ricevere o meno Yeshua il Messia come espiazione per tutti i nostri peccati e attraverso di Lui ricevere la vita eterna. La nostra redenzione messianica (liberazione / salvezza / ingresso nella vita eterna) non è qualcosa di cui leggere o ascoltare in modo semplice. È una realtà non troppo lontana.

Quando Yeshua tornerà, verrà sulle nuvole e ogni occhio vedrà (Re’eh) Lui. “Ecco egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà, anche quelli che lo hanno trafitto; e tutte le tribù della terra faranno cordoglio per lui. Sì, amen.”  (Apocalisse 1:7)

Questa Scrittura della Nuova Alleanza sulla Seconda Venuta del Messia è fondata su diverse profezie messianiche in cui anche i profeti Ebrei prevedono che Adonai giunga con le nuvole: “Profezia sull’Egitto, Ecco Adonai [YHVH] che cavalca su una nuvola leggera ed entra in Egitto. Gli idoli d’Egitto barcollano davanti a lui, e il cuore degli Egiziani viene meno dentro di loro”. (Isaia 19:1)

“Io guardavo nelle visioni notturne ed ecco sulle nubi del cielo venire uno simile a un Figlio dell’uomo; egli giunse fino all’Antico di giorni e fu fatto avvicinare a lui.” (Daniele 7:13)

Un giorno, vedremo tutti il ​​Figlio dell’uomo venire sulle nuvole con grande potenza e gloria! Fino a quel giorno, possiamo scegliere di seguire fedelmente e diligentemente il sentiero della benedizione, osservare i Suoi comandamenti e insegnare agli altri a fare lo stesso.

“Beati piuttosto coloro che odono la parola di Dio e l’osservano”. (Luca 11:28)

To watch a video of the sermon in English and Italian, please click on the link below. Per vedere un video del sermone in Inglese e in Italiano, clicca sul link sottostante:

To listen to our Shabbat service for today, please click on the link below. Per ascoltare il sermone di oggi, per favore cliccate sul link sottostante:

Support Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy/Supporta Beit Shalom Congregazione Messianica, Pozzuoli, Napoli, Italia

Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy is a unique Messianic Congregation and Place of Worship for Jews in the Messiah Yeshua and gentiles with a heart for Israel, where they can find a shelter during time of persecution. Thanks for your donation that helps us to fulfil Hashem’s plan in the lives of His People in Israel and the diaspora. La Congregazione Messianica Beit Shalom, Pozzuoli, Napoli, Italia è una congregazione e luogo di culto Messianici unici per gli Ebrei nel Messia Yeshua e i Gentili con un cuore per Israele, dove possono trovare rifugio durante i periodi di persecuzione. Grazie per la tua donazione che ci aiuta a realizzare il piano di Hashem nella vita del Suo popolo in Israele e nella diaspora.

€100.00

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s