Torah Portion Balak / Porzione di Torah Balak

(L’Italiano segue sotto)

Shabbat Shalom!

Welcome to our study of Parasha Balak (Destroyer), the weekly Torah portion that will be read in every synagogue around the world during this week’s Shabbat (Saturday) morning service.

40-Balak.png

BALAK (Destroyer) 

Torah Portion: Numbers 22:2-25:9

Haftarah (Prophetic) Portion: Micah 5:6-6:8

Brit Chadashah (New Testament/Covenant): 2 Peter 2:1-22, Romans 11:25-32, 1 Corinthians 1:20-31

“And Balak [בָּלָק] the son of Zippor saw all that Israel had done to the Amorites.” (Numbers 22:2)

Last week’s Parasha (Torah portion) ended with Israel seeking to pass through the land of the Amorites on their way to the promised land. The Amorites responded with war, but with God’s help, Israel defeated them.

In this week’s Parasha, we see the overpowering strength of God’s blessing on Israel. When Balak, the king of Moab, sent a sorcerer named Balaam to curse Israel, he found that he could not do so.

Although Balaam was commissioned to pronounce a curse over Israel, he found that he could only issue a blessing instead, saying, “How shall I curse whom God has not cursed?” (Numbers 23:8)

Many might come against the nation of Israel, but no one can curse those whom Adonai Himself has blessed!

The Moabite King Balak, whose name means waste or to lay waste, wanted to lay waste the nation of Israel. To his dismay, he found that he was unable to do so because of God’s blessing upon her.

Why did King Balak feel so threatened by Israel that he felt the need to have her cursed?  

It is because Balak, along with his elders, had heard of the Israelite’s stunning victories over the mighty enemies of Sihon and Og.

Therefore, deciding that it would be too risky to fight Israel directly, they hired a “spiritual mercenary,” Balaam, who was a heathen sorcerer, to put a “hex” on their enemies. Although we may consider this an ancient superstition, many practice such magic even today.

For instance, in the United States there exists a form of Louisiana Voodoo (also known as New Orleans Voodoo). It is rooted in West African Dahomeyan Vodun, which came to the American south through the slave trade.

The Bible strictly forbids the people of God to practice such sorcery; neither are we to seek guidance from astrologers, sorcerers, psychics, or those who consult with the dead: “When you come into the land which the LORD your God is giving you, you shall not learn to follow the abominations of those nations. There shall not be found among you anyone who makes his son or his daughter pass through the fire, or one who practices witchcraft, or a soothsayer, or one who interprets omens, or a sorcerer, or one who conjures spells, or a medium, or a spiritist, or one who calls up the dead. “For all who do these things are an abomination to the LORD, and because of these abominations the LORD your God drives them out from before you. You shall be blameless before the LORD your God. For these nations which you will dispossess listened to soothsayers and diviners; but as for you, the LORD your God has not appointed such for you.” (Deuteronomy 18:9-13)

Sadly, the rise in the popularity and acceptance of books and films such as the Harry Potter series has led some Christians to break this serious commandment at their own peril.

As the world becomes darker and more terrifying, many people seek guidance and comfort from sorcerers and others skilled in the occult arts, but as God’s people we are to “come out from among them and be separate.” (2 Corinthians 6:17)

The adversary of humankind seeks to deceive and enslave us through a variety of methods: false doctrines mixed with true doctrines, false religions, and fleshly temptations through spiritists, books, TV, and more.

But those who follow Yeshua (Jesus) actually have an advantage that is superior to any of those methods. Believers have the Ruach HaKodesh (Holy Spirit) to lead and guide them into all truth; therefore, they do not need to stumble around in the kingdom of darkness looking for direction from those who serve the evil one.

God promises that if we seek Him with all of our heart, we will find Him (Jeremiah 29:13), and that those who are His sheep will hear His voice (John 10:27).

He has not left us to our devices wondering which way we should go.

The Power of the Tongue

Even though most people in today’s modern, Western culture do not purposefully engage in placing curses on others, people frequently and unknowingly affect others in a negative sense with their words.

The Bible tells us that the power of life or death is in our tongue (Proverbs 18:21); therefore, we need to be deliberate when we speak about or over other people, ensuring that our words are constructive and life-giving.

Not everyone has been so privileged to have blessings spoken over their life, especially as a child. All too often we hear parents, teachers, and children speak appallingly ungodly words over others.

These negative words can pierce the heart and soul. False labels are taken to heart and believed to be true, such as loser, stupid, lazy, hopeless, ugly, bad, worthless, inept, idiot, jerk, brat, or unlovable.

What is the answer to this very real problem? How can we escape the multitude of word curses spoken over us? 

The answer is found in Yeshua HaMashiach (Jesus the Messiah)!

Not only do we find unconditional love and acceptance with Yeshua; but also the blood of the Messiah has the power to break every curse that has ever been spoken over us, whether intentionally or out of ignorance.

Yeshua became a curse for us so that we could be redeemed and set free from every curse: “Messiah redeemed us from the curse of the law by becoming a curse for us, for it is written: ‘Cursed is everyone who is hung on a tree.’” (Galatians 3:13)

Blessing and Cursing the Jewish People

By taking upon himself the task of cursing the Jews, Balaam entered into Jewish history books as Balaam HaRashah (Balaam [or Bilam] the Wicked).

Although he called himself a prophet of God, he was motivated more by earning a profit with his gift than edifying, warning, teaching, and blessing others with it.

In Judaism, some consider his name to mean without a nation or people (bli – am), suggesting that by going to curse Israel, he became excluded or cut off from a place in the World to Come (Olam haBah).

Balaam prophecies the glory of Israel.jpg
Balaam prophecies the glory of Israel/Balaam profetiza la gloria di Israele

The reality that Balak and Balaam ignored is that God has promised to bless those who bless the descendants of Abraham, Isaac and Jacob, and to curse those who curse us. (Genesis 12:3)

How many people or nations are cutting themselves off from a blessing and a place in Heaven by attempting to curse the Jews?

Although Balaam possessed legendary powers, they were tiny compared to God’s power. Three times Balaam tried to curse Israel, and three times he involuntarily blessed them instead.

Over the centuries, many peoples and nations have tried to destroy Israel, like Balak, but none have succeeded in wiping Israel off the map as they have desired.

Hamas and other Islamic terror groups have written into their charters the goal of annihilating Israel and driving her people into the sea. This desire to wipe out the Jewish people has been shared by Nazi Germany, the Spanish Empire, Byzantine Empire, Assyrian Empire, Philistines, ancient Persia (see Book of Esther), and more.

Why has Israel survived against all odds even till today?

It is because of God’s covenantal promise to the seed or offspring of Israel: “Thus says the LORD, who gives the sun for a light by day, the ordinances of the moon and the stars for a light by night, who disturbs the sea, and its waves roar (The LORD of Hosts is His name): ‘If those ordinances depart from before Me,’ says the LORD, ‘then the seed of Israel shall also cease from being a nation before Me forever.’” (Jeremiah 31:35-36)

God has blessed the Jewish people, and they are as secure as the stars in the sky.

Even though God has made the survival and ultimate salvation of Israel secure, Psalm 83 prophesies that in the last days, a confederacy will be formed before our very eyes that intends to wipe out the name of Israel forever: “They have taken crafty counsel against Your people, and consulted together against Your sheltered ones. They have said, ‘Come, and let us cut them off from being a nation, that the name of Israel may be remembered no more.’” (Psalm 83:3-4)

There is only one way that Israel may be defeated; that is, through her own sin, by turning away from God. 

This is what happened to the people of Israel in this Parasha. Although Balak and Balaam failed in bringing a curse upon Israel, they brought destruction upon themselves by committing sexual immorality with the Moabite women and worshiping their god, Baal-Peor. 

“So Israel was joined to Baal of Peor, and the anger of the LORD was aroused against Israel.” (Numbers 25:3)

Seeing His chosen people worship pagan gods enraged God and resulted in a plague that killed 24,000 Israelites. Scripture reveals that it was Balaam, who counseled the Midianites to ruin Israel through association with their women. (Numbers 31:7-16)

The Rabbis, therefore, also discern another meaning of the name of Balaam as bilu-amone who confused the nation. What happened in the end to Balaam?

After being ridiculed by his own donkey, who miraculously tried to save him by telling him about the end that lay before him, Balaam finally died in a battle with the Israelites. (Numbers 31:8)

So ended the life of one who was motivated by greed and selfish ambition rather than by God’s righteousness.

The Book of Jude underscores the error of false prophets like Balaam: “Woe to them! For they have gone in the way of Cain, have run greedily in the error of Balaam for profit, and perished in the rebellion of Korah.” (Jude 1:11)

What was this grave error of Balaam that was serious enough to be included alongside Cain, who murdered his brother (Genesis 4) as well as Korah, who led a rebellion against Moses that resulted in the deaths of many Israelites (Numbers 16)?

We can get the answer in the ancient Jewish text Pirkei Avot (Ethics of the Fathers), which contrasts Balaam’s sins with Abraham’s righteousness: “Whoever possesses the following three traits is of the disciples of our father Abraham; and whoever possesses the opposite three traits is of the disciples of the wicked Balaam: “The disciples of our father Abraham have a good eye, a meek spirit, and a humble soul. 

“The disciples of the wicked Balaam have an evil eye [greed/envy], a haughty spirit and a gross soul. …

“The disciples of our father Abraham benefit in this world and inherit the World To Come, and as is stated, ‘To bequeath to those who love Me there is, and their treasures I shall fill’ (Proverbs 8:21). 

“The disciples of the wicked Balaam inherit purgatory and descent into the pit of destruction, as is stated, ‘And You, God, shall cast them into the pit of destruction; bloody and deceitful men, they shall not attain half their days. And I shall trust in you’ (Psalm 55:23).” (Chabad)

Yeshua also referred to Balaam, saying to the believers at Pergamum: “Nevertheless, I have a few things against you: You have people there who hold to the teaching of Balaam, who taught Balak to entice the Israelites to sin by eating food sacrificed to idols and by committing sexual immorality.” (Revelation 2:14)

And Peter referenced Balaam in his warnings to believers; may the people of God today take heed: “They have left the straight way and wandered off to follow the way of Balaam son of Beor, who loved the wages of wickedness. But he was rebuked for his wrongdoing by a donkey, a beast without speech, who spoke with a man’s voice and restrained the prophet’s madness. “These men are springs without water and mists driven by a storm. Blackest darkness is reserved for them. For they mouth empty, boastful words and, by appealing to the lustful desires of sinful human nature, they entice people who are just escaping from those who live in error.” (2 Peter 2:15-18)

Why are there so many warnings about Balaam, and how are they relevant today? Balaam, even after failing to curse Israel directly, continued to associate and cooperate with those who sought Israel’s destruction.

Some within the Christian Church not only associate with, but also financially support people, charities, and causes with an anti-Israel and anti-Semitic agenda.

From the example of Balak and Balaam, we can see that being drawn into despising Israel is a dangerous path, and “talking donkeys appear to be in short supply these days!” (Wild Olive)

Balaam and donkey.jpg

May God’s people disassociate from those who curse Israel and teach anti-Semitic lies. May the followers of Yeshua, both Jews and Gentiles, choose to stand with Israel to the very end and continue in holiness.

Let us bless Israel and pray that God will save her from all those enemies who try to curse her. Let us also pray that the Jewish people will seek after God with all of their hearts and will walk in righteousness before Him. It is then they will find Him. Many have falsely said that God is finished with His chosen people; however, Bible prophecy clearly states that this will never be so. In fact, in these last days, God is moving among His people to physically and spiritually restore them.

TO LISTEN TO OUR SHABBAT SERVICE FOR TODAY, PLEASE CLICK ON THE LINK AT THE BOTTOM OF THE PAGE. TO WATCH A VIDEO OF THE SERMON IN ENGLISH AND ITALIAN, PLEASE CLICK ON THE LINK AT THE BOTTOM OF THE PAGE.

PER ASCOLTARE IL NOSTRO SERVIZIO SHABBAT PER OGGI, FARE CLIC SUL COLLEGAMENTO IN FONDO ALLA PAGINA. PER VEDERE UN VIDEO DEL SERMONE IN INGLESE E ITALIANO, FAI CLIC SUL LINK IN FONDO ALLA PAGINA.

Support Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy/Supporta Beit Shalom Congregazione Messianica, Pozzuoli, Napoli, Italia

Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy is a unique Messianic Congregation and Place of Worship for Jews in the Messiah Yeshua and gentiles with a heart for Israel, where they can find a shelter during time of persecution. Thanks for your donation that helps us to fulfil Hashem’s plan in the lives of His People in Israel and the diaspora. La Congregazione Messianica Beit Shalom, Pozzuoli, Napoli, Italia è una congregazione e luogo di culto Messianici unici per gli Ebrei nel Messia Yeshua e i Gentili con un cuore per Israele, dove possono trovare rifugio durante i periodi di persecuzione. Grazie per la tua donazione che ci aiuta a realizzare il piano di Hashem nella vita del Suo popolo in Israele e nella diaspora.

€100.00

Shabbat Shalom!

Benvenuti al nostro Studio della Parasha Balak (Distruttore), la Porzione settimanale della Torah che verrà letta in ogni sinagoga e congregazione Messianica del mondo durante il culto mattutino di Shabbat (Sabato) di questa settimana.

BALAK (Distruttore)  

Porzione di Torah: Numeri 22:2-25:9 

Porzione di Haftarah (Porzione Profetica): Michea 5:6-6:8 

Brit Chadashah (Nuovo Testamento/Patto): 2 Pietro 2:1-22, Romani 11:25-32, 1 Corinzi 1:20-31

“E Balak [בָּלָק] figlio di Tsippor, vide tutto quello che Israele aveva fatto agli Amorei”. (Numeri 22:2)

La Parasha della settimana scorsa (Porzione della Torah) si è conclusa con Israele che cercava di passare attraverso la terra degli Amorei per raggiungere la Terra Promessa. Gli Amorrei risposero con un attacco contro il popolo di HaShem, Israele, che li sconfisse.

Nella Parasha di questa settimana, vediamo la forza della benedizione di HaShem su Israele. Quando Balak, il re di Moab, inviò uno stregone di nome Balaam per maledire Israele, egli scoprì che non poteva farlo.

Sebbene Balaam fosse stato incaricato di pronunciare una maledizione su Israele, scoprì che poteva solo emettere una benedizione, dicendo: “Come posso maledire colui che HaShem non ha maledetto?” (Numeri 23:8)

Molti verranno contro la nazione di Israele, ma nessuno potrà maledire coloro i quali lo stesso HaShem  ha benedetto! Il re Moabita Balak, il cui nome significa Distruggere  devastare, voleva devastare la nazione di Israele. Con suo sgomento, ha scoperto che non era in grado di farlo a causa della benedizione di HaShem su di lei. Perché il re Balak si sentì così minacciato da Israele che sentì il bisogno di farla maledire? È perché Balak, insieme con i suoi antenati, aveva sentito parlare delle vittorie Israelitiche sui potenti nemici di Sihon e Og. Pertanto, decidendo che sarebbe stato troppo rischioso combattere direttamente Israele, egli assunse un “mercenario spirituale”, Balaam, che era uno stregone pagano, per mettere una “maledizione” sui loro nemici. Anche se possiamo questa può essere considerata un’antica superstizione, molti oggi praticano tale magia.

Ad esempio, negli Stati Uniti esiste una forma di Voodoo della Louisiana (noto anche come Voodoo di New Orleans). Esso è radicato nell’Africa occidentale, con il nome di Dahomeyan Vodun, che è giunto al Sud-America attraverso il commercio degli schiavi.

La Bibbia proibisce severamente al popolo di HaShem di praticare tale stregoneria; né dobbiamo cercare la guida di astrologi, stregoni, sensitivi o quelli che si consultano con i morti: “Quando entrerai nel paese che l’Eterno, il tuo DIO, ti dà, non imparerai a seguire le abominazioni di quelle nazioni. Non si trovi in mezzo a te chi faccia passare il proprio figlio o la propria figlia per il fuoco, né chi pratichi la divinazione, né indovino, né chi interpreta presagi, né chi pratica la magia, né chi usa incantesimi, né un medium che consulta spiriti, né uno stregone, né chi evoca i morti, perché tutti quelli che fanno queste cose sono in abominio all’Eterno; e a motivo di queste abominazioni, l’Eterno, il tuo DIO, sta per scacciarli davanti a te. Tu sarai integro davanti all’Eterno, il tuo DIO(Deuteronomio 18:9-13)

Purtroppo, l’aumento della popolarità e dell’accettazione di libri e film come la serie di Harry Potter ha portato alcuni credenti in Yeshua a rompere questo serio comandamento a loro rischio e pericolo. Mentre il mondo diventa più oscuro e terrificante, molte persone cercano guida e conforto dagli stregoni e da altri esperti nelle arti occulte, ma come popolo di HaShem dobbiamo “Perciò ‘uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo, ed io vi accoglierò”. (2 Corinzi 6:17)

L’avversario del genere umano cerca di ingannare e schiavizzarci attraverso una varietà di metodi: false dottrine mescolate con dottrine vere, false religioni e tentazioni carnali attraverso spiritisti, libri, TV e altro ancora.

Ma quelli che seguono Yeshua (Gesù) hanno in realtà un vantaggio che è superiore a qualsiasi di questi metodi. I credenti in Yeshua hanno il Ruach HaKodesh (Spirito Santo) per guidarli in tutta la verità; quindi, essi non hanno bisogno di inciampare nel regno delle tenebre in cerca di una direzione da parte di coloro che servono il malvagio. HaShem promette che se lo cercheremo con tutto il nostro cuore, lo troveremo (Geremia 29:13), e quelli che sono le Sue pecore sentiranno la Sua voce (Giovanni 10:27). Egli non ci ha lasciato soli chiedendoci in quale direzione dovremmo andare.

Il Potere della Lingua

Anche se la maggior parte delle persone nella moderna cultura occidentale odierna non si impegna intenzionalmente a mettere maledizioni sugli altri, le persone spesso e inconsciamente influenzano gli altri in senso negativo con le loro parole. La Bibbia ci dice che il potere della vita o della morte è nella nostra lingua (Proverbi 18:21); quindi, noi dobbiamo essere consapevoli quando parliamo di altre persone, assicurandoci che le nostre parole siano costruttive e vivificanti. Non tutti sono stati così privilegiati da ricevere benedizioni durante la loro vita, specialmente da bambini. Troppo spesso sentiamo genitori, insegnanti e bambini parlare parole terribilmente empie riferendosi ad altri. Queste parole negative possono trafiggere il cuore e l’anima. Le false etichette sono prese a cuore e credute per essere vere, come ad esempio: l’essere chiamati perdenti, stupidi, pigri, senza speranza, brutti, cattivi, inutili, inetti, idioti, sciocchi, monelli o non amabili. Qual è la risposta a questo problema molto reale? Come possiamo sfuggire alla moltitudine di parole maledette pronunciate su di noi?  

La risposta si trova in Yeshua HaMashiach (Gesù il Messia)!

Non solo troviamo l’amore incondizionato e l’accettazione con Yeshua; ma anche il sangue del Messia ha il potere di spezzare ogni maledizione che sia mai stata pronunciata su di noi, sia intenzionalmente che per ignoranza. Yeshua divenne una maledizione per noi in modo che noi potessimo essere riscattati e liberati da ogni maledizione: “Yeshua ci ha riscattati dalla maledizione della legge, essendo diventato maledizione per noi poiché sta scritto: ‘Maledetto chiunque è appeso all’albero.” (Galati 3:13)

Benedizione e Maledizione del Popolo Ebraico

Prendendo su di sé il compito di maledire gli Ebrei, Balaam entrò nei libri di storia Ebraica come Balaam HaRashah (Balaam [o Bilam] il Malvagio). Sebbene si definisse un profeta di HaShem, egli era più motivato a guadagnare un profitto con il suo dono che a edificare, avvertire, insegnare e benedire gli altri con esso. Nel Giudaismo, alcuni considerano il significato del suo nome come: senza una nazione o persone (bli – am), suggerendo che andando a maledire Israele, egli è stato escluso dall’avere un posto nel mondo a venire (Olam haBah).

La realtà è che Balak e Balaam ignorarono che HaShem promise di benedire coloro che benedicono i discendenti di Abramo, Isacco e Giacobbe e di maledire quelli che ci maledicono. (Genesi 12:3)

Quante persone o nazioni si stanno tagliando fuori da una benedizione e da un posto in Paradiso maledicendo gli Ebrei? Sebbene Balaam possedesse poteri leggendari, essi erano minuscoli rispetto al potere di HaShem. Tre volte Balaam tentò di maledire Israele, e per tre volte li benedisse involontariamente. Nel corso dei secoli, molti popoli e nazioni hanno cercato di distruggere Israele, come Balak, ma nessuno è riuscito a cancellare Israele dalla mappa come essi avevano desiderato.

Hamas e altri gruppi terroristici Islamici hanno scritto nei loro statuti l’obiettivo di annientare Israele e di portare la sua gente in mare. Questo desiderio di annientare il popolo Ebraico è stato condiviso dalla Germania nazista, dall’impero Spagnolo, dall’impero Bizantino, dall’impero Assiro, dai Filistei, dall’antica Persia (vedi il libro di Ester), e altri ancora.

Perché Israele è sopravvissuto contro ogni previsione fino ad oggi?

È a causa della promessa di patto di HaShem al seme o discendenza di Israele: “Così dice l’Eterno, che ha dato il sole per la luce di giorno e le leggi alla luna e alle stelle per la luce di notte, che solleva il mare e ne fa mugghiare le onde, il cui nome è l’Eterno degli eserciti. ‘Se quelle leggi venissero meno davanti a me’, dice l’Eterno, ‘allora anche la progenie d’Israele cesserebbe di essere una nazione davanti a me per sempre.’” (Geremia 31:35-36)

HaShem ha benedetto il popolo di Israele come le stelle nel cielo. Anche se HaShem ha reso sicura la sopravvivenza e la salvezza finale di Israele, il Salmo 83 profetizza che negli ultimi giorni si formerà una confederazione davanti ai nostri occhi che intende cancellare per sempre il nome di Israele: “Cospirano insidie contro il tuo popolo e fanno complotti contro quelli che tu proteggi. Dicono: ‘Venite e distruggiamoli come nazione, e il nome d’Israele non sia più ricordato”. (Salmo 83:3-4)

C’è solo un modo in cui Israele può essere sconfitto; cioè, attraverso il proprio peccato, allontanandosi da HaShem. Questo è quello che è successo al popolo di Israele in questa Parasha. Anche se Balak e Balaam fallirono nel portare una maledizione su Israele, essi portarono distruzione su se stessi commettendo immoralità sessuale con le donne Moabite e adorando il loro dio, Baal-Peor.

“Così Israele si unì a Baal-Peor, e l’ira dell’Eterno si accese contro Israele”.  (Numeri 25:3)

Vedere il Suo popolo eletto adorare gli dei pagani fece arrabbiare HaShem e provocò una pestilenza che uccise 24.000 Israeliti. La Scrittura rivela che fu Balaam, che consigliò ai Madianiti di rovinare Israele attraverso l’associazione con le loro donne. (Numeri 31:7-16)

I rabbini dicono invece ci sia un altro significato del nome di Balaam come bilu-am – colui che ha confuso la nazione. Cosa è successo alla fine a Balaam?

Dopo essere stato ridicolizzato dal suo stesso asino, che miracolosamente cercò di salvarlo dicendogli della fine che gli stava di fronte, Balaam alla fine morì in battaglia con gli Israeliti. (Numeri 31:8)

Così finì la vita di uno che era motivato dall’avidità e da egoistiche ambizioni piuttosto che dalla giustizia di HaShem.

Il libro di Giuda sottolinea l’errore di falsi profeti come Balaam: “Guai a loro, perché si sono incamminati per la via di Caino e per lucro si sono buttati nella perversione di Balaam e sono periti nella ribellione di Kore.” (Giuda 1:11)

Quale fu questo grave errore di Balaam che fu abbastanza serio da essere incluso a fianco di Caino, che uccise suo fratello (Genesi 4) e anche Kora, che guidò una ribellione contro Mosè che provocò la morte di molti Israeliti (Numeri 16)?

Possiamo raccogliere la risposta nell’antico testo Ebraico Pirkei Avot (Etica dei Padri), che contrasta i peccati di Balaam con la giustizia di Abramo: “Chiunque possiede i seguenti tre tratti è dei discepoli di nostro padre Abramo; e chi possiede i tre tratti opposti è dei discepoli del malvagio Balaam: “I discepoli di nostro padre Abramo hanno un occhio buono, uno spirito mansueto e un’anima umile.  

“I discepoli del malvagio Balaam hanno un occhio malvagio [avidità / invidia], uno spirito altero e un’anima volgare. 

“I discepoli di nostro padre Abramo beneficiano in questo mondo e ereditano il Mondo che verrà, e come si afferma, ‘per far ereditare la vera ricchezza a quelli che mi amano e per riempire i loro tesori’ (Proverbi 8:21).  

“I discepoli del malvagio Balaam ereditano il purgatorio e la discesa nella fossa della distruzione, come si afferma, ‘Ma tu, o DIO, farai scendere costoro nel pozzo della perdizione; gli uomini sanguinari e fraudolenti non giungeranno alla metà dei loro giorni; ma io confiderò in te’ (Salmo 55:23).” (Chabad)

Yeshua indicato anche come Balaam, disse ai credenti a Pergamo: “Tuttavia, ho alcune cose contro di te: ci sono persone che si tengono lì l’insegnamento di Balaam, che insegnò a Balak ad invogliare gli israeliti a peccare mangiando cibo sacrificato agli idoli e commettendo l’immoralità sessuale.” (Apocalisse 2:14)

E Pietro si riferisce a Balaam nei suoi avvertimenti ai credenti in Yeshua; che il popolo di HaShem oggi presti attenzione: “Essi, abbandonata la retta via, si sono sviati seguendo la via di Balaam, figlio di Beor, che amò il salario d’iniquità, ma fu ripreso per la sua prevaricazione: un’asina muta parlando con voce umana, represse la follia del profeta. Costoro sono fonti senz’acqua nuvole sospinte dalla tempesta, ai quali è riservata la caligine delle tenebre infernali per sempre. Infatti con discorsi oltremodo gonfi e vani adescano, mediante le passioni della carne e la scostumatezza coloro che erano veramente sfuggiti da quelli che vivono nell’errore.” (2 Pietro 2:15-18)

Perché ci sono così tanti avvertimenti su Balaam e come sono rilevanti oggi? Balaam, anche dopo aver fallito nel maledire direttamente Israele, continuò ad associarsi e a cooperare con coloro che cercavano la distruzione di Israele. Alcuni all’interno della Chiesa Cristiana non solo si associano, ma sostengono finanziariamente persone, associazioni di beneficenza e cause con un programma anti-Israele e antisemita.

Dall’esempio di Balak e Balaam, possiamo vedere che essere trascinati a disprezzare Israele è un sentiero pericoloso, e “parlare di asini sembra essere cosa scarsamente disponibile in questi giorni!” (Oliva selvatica)

Possa il popolo di HaShem dissociarsi da coloro che maledicono Israele e insegnano bugie antisemite. Possano i seguaci di Yeshua, sia Ebrei che pagani, scegliere di stare con Israele fino in fondo e continuare in santità.

Benediciamo Israele e preghiamo che HaShem la salvi da tutti quei nemici che cercano di maledirla. Preghiamo anche che tutto il popolo di Israele cercherà HaShem con tutto il cuore e la volontà camminando nei sentieri di giustizia davanti al Suo trono. È allora che lo troveranno. Molti hanno falsamente affermato che HaShem ha terminato il Suo amore; tuttavia, la profezia biblica afferma chiaramente che non sarà mai così. In effetti, in queste ultimi giorni, HaShem si sta muovendo tra la Sua gente Israele per redimerli fisicamente e spiritualmente.

To watch a video of the sermon in English and Italian, please click on the link below. Per vedere un video del sermone in Inglese e in Italiano, clicca sul link sottostante:

To listen to our Shabbat service for today, please click on the link below. Per ascoltare il sermone di oggi, per favore cliccate sul link sottostante:

Support Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy/Supporta Beit Shalom Congregazione Messianica, Pozzuoli, Napoli, Italia

Beit Shalom Messianic Congregation, Pozzuoli, Naples, Italy is a unique Messianic Congregation and Place of Worship for Jews in the Messiah Yeshua and gentiles with a heart for Israel, where they can find a shelter during time of persecution. Thanks for your donation that helps us to fulfil Hashem’s plan in the lives of His People in Israel and the diaspora. La Congregazione Messianica Beit Shalom, Pozzuoli, Napoli, Italia è una congregazione e luogo di culto Messianici unici per gli Ebrei nel Messia Yeshua e i Gentili con un cuore per Israele, dove possono trovare rifugio durante i periodi di persecuzione. Grazie per la tua donazione che ci aiuta a realizzare il piano di Hashem nella vita del Suo popolo in Israele e nella diaspora.

€100.00

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s